COME SI DIVENTA  PSICOLOGO

Per diventare Psicologo e’ necessaria una laurea di cinque anni in Psicologia presso un’università italiana. Vi è poi un tirocinio della durata di un anno, effettuato con la supervisione di un tutor-professionista iscritto all’Ordine e il superamento dell’Esame di Stato. Questo da diritto all’iscrizione all’Ordine degli Psicologi (Albo sezione A) e l’accesso alla professione.

Lo Psicologo, come richiesto dal Codice Deontologico, dovrebbe aggiornare continuamente la propria formazione.

Può utilizzare soltanto le tecniche e le conoscenze per le quali ha ottenuto adeguata formazione.

CHI E’ E COSA FA LO PSICOLOGO

Questa professione comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, il sostegno psicologico, l’abilitazione e la riabilitazione. Questi strumenti sono rivolti alle persone, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende anche le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito.

Lo Psicologo opera nel settore privato (come libero professionista, in strutture sanitarie private e/o convenzionate, in aziende e società di consulenza). Opera nel privato sociale (in associazioni, cooperative, fondazioni, ONG).

Infine opera nel settore pubblico (Aziende Sanitarie Locali, Ospedali, Comuni, Province, Regioni ed altri Enti locali).

Per accedere alle Aziende Sanitarie e Ospedali Pubblici come consulenti è sufficiente il titolo di Psicologo.

Si può accedere come dipendenti solo se in possesso di un’ulteriore specializzazione di quattro anni e attraverso il superamento di un concorso.

Lo Psicologo non può fare Psicoterapia.  Per questo bisogna essere iscritti ad una Scuola di Specializzazione regolarmente riconosciuta. Dopo la scuola e il superamento di un esame si ottiene il titolo di psicoterapeuta: http://www.psicoterapiatorino.it/psicoterapeuta-e-psicoterapia/

In nessun caso può prescrivere psicofarmaci.

CHE COS’E’ IL SOSTEGNO PSICOLOGICO

Il supporto o sostegno psicologico si pone come obiettivo quello di rafforzare le parti deboli della personalità.

In questo modo facilita la capacita’ adattiva della persona nel gestire le difficoltà della vita quotidiana.

CHI SI RIVOLGE ALLO PSICOLOGO

Lo Psicologo e’ formato per il primo ascolto, valutazione, diagnosi, orientamento e supporto, riguardo a tutti i disturbi psicologici. E’ la principale figura di riferimento per tutti coloro che vedono compromessa la propria salute psicologica.
Dopo l’analisi del problema e tutti gli accertamenti del caso, può intervenire direttamente tramite tecniche di consulenza.

Oppure può indirizzare in modo mirato verso i professionisti specialisti più adatti. Questo avviene ad esempio nel caso della psicoterapia per i disturbi psichici che necessitano di tale tipologia di trattamento.

Lo Psicologo e’ la figura di riferimento professionale anche per tutti coloro che desiderano monitorare e migliorare il proprio benessere psicologico.  Può essere di aiuto nell’ottimizzazione della qualita’ della vita, nel supporto alle normali crisi di crescita o nell’adattamento agli eventi più significativi.
Alcuni di questi eventi possono essere l’ingresso scolastico, matrimonio, gravidanza, lutto etc.
Vi si possono rivolgere le persone che desiderano ridurre lo stress relativo alla dimensione lavorativa, comprendere e risolvere i normali conflitti relazionali. Inoltre tutti coloro che vogliono aumentare generalmente il senso di consapevolezza riguardo alla loro vita e alla realizzazione di se stessi.

 

 

Psicologa

psicologo Torino
psicologo Torino